sono uno stanco giocoliere

 

le sfere di piombo

roteano nelle mie mani trasparenti

ingannando gli occhi altrui e i miei

 

ma le sculture raccontano

di passaggi rotondi

nessun universo, dopo, oltre, parallelo

solo l'esatta millimetrica corrispondenza

con la sfera d'oro

 

allora...

l'essenza nel passaggio

nulla da cercare, nulla da trovare

uguali il prima e il dopo

 

finalmente

dio transizione infinita