Gli ori ricoprono le ansie infantili

avvolgendo i colori nell'ultimo sonno

e chinano il capo dinnanzi al tempo 

appena stupiti dal suo punto di fuga.

Io mi accingo ardito alchimista

ad unire distanze fra terra ed amore

mutando gli specchi in arcobaleni

e osservando la luce curvarsi al passaggio.

Ma sono sul taglio tra la vita ed un sogno

in equilibrio sulla soglia del nulla

e la fatica grande nel trattenere il volo

delle mie invisibili ali da sempre in attesa.