ULTABATI

Le Ultabati sono le Singing Bowls di più grandi dimensioni ad oggi pervenuteci. Rappresentano formalmente la “Via del Monaco”, imponenti e maestose, lasciano l'osservatore stupito, ammirato e quasi intimorito di fronte alla loro bellezza. I loro diametri non sono quasi mai inferiori a 22cm (si situano normalmente fra 28 e 30cm) mentre le loro altezze possono raggiungere i 18cm. Hanno corpo con martellature evidenziate a macchia di leopardo o rivestito da una laccatura nera, labbro pronunciato e rivolto verso l'esterno, il che simboleggia la generosità del Maestro nel dispensare la propria saggezza a beneficio degli allievi, specie se trattasi del proprio Maestro Interiore che dialoga con la parte umana, terrena e mortale di sé, offrendo al senso interno della memoria gli strumenti necessari per ricordare qual è la soluzione del Koan dell’esistenza. Il loro groundtone può posizionarsi addirittura in prima ottava ma in genere staziona intorno a 80-110Hz. Si tratta di Singing Bowls molto profonde, intense e ricche energeticamente, spesso appartenute a Maestri o Lama e giunte a noi in ottimo stato di conservazione, segno della loro innegabile preziosità e importanza. Il modo migliore per onorarne le potenzialità è il colpo, da portare con un battente in legno semiduro rivestito da almeno tre strati di feltro, affinché possano venire esaltate le profonde vibrazioni in esse contenute e nondimeno, per rispettare il detto di un vecchio Lama Tibetano: "Un colpo solo, altro non serve". Qualora però si desiderasse agire a rotazione, si consiglia un battente rivestito da pelle molto ruvida, in questo modo si produrranno dei sotto-toni per così dire “tellurici”, quasi si volessero sondare profondità impossibili da raggiungere dalla mente umana.




108 Hz
ø 21,5 cm - 806 g



104 Hz
ø 22 cm - 786 g



85 Hz
ø 25 cm - 1104 g



113 Hz
ø 20 cm - 760 g



99 Hz
ø 28 cm - 1864 g



84 Hz
ø 27 cm - 1342 g



80 Hz
ø 24 cm - 1028 g



82 Hz
ø 27 cm - 1406 g



69 Hz
ø 30,5 cm - 1890 g



96 Hz
ø 25,5 cm - 1500 g



95 Hz
ø 26 cm - 1370 g



86n Hz
ø 31 cm - 2166 g



89 Hz
ø 31,5 cm - 2136 g



 
85n Hz
ø 30,8 cm - 2148 g



97 Hz
ø 28 cm - 2214 g



87b Hz
ø 30 cm - 2566 g

THADOBATI

Le Thadobati (Thado significa verticale, diritto) hanno fondo piatto, pareti quasi verticali e tra le Singing Bowls sono le più ricche di forme, iscrizioni, segni, incisioni. Hanno dimensioni che variano da pochi cm di diametro a 20-22cm con altezze fino a 12cm e frequenze che si posizionano in terza, quarta e anche quinta ottava. In genere le pareti sono dotate di un buon spessore, il labbro può essere pronunciato e rivolto all'interno o anche assente. La presenza di decorazioni, soprattutto all'esterno, ne determina il pregio e la bellezza: possono essere presenti sequenze del simbolo punto-cerchio intorno al bordo, incisioni a chicco di riso, iscrizioni puntiformi, scanalature e piccoli segni verticali a testimoniare l'appartenenza di tali oggetti a persone di indubbia levatura spirituale. Sono campane yang, solari, forti, il suono da loro generato ha in sé ben evidenziata la sequenza che dal tono base conduce progressivamente al primo armonico, a volte anche al secondo, per questo il battente a rotazione ideale dovrebbe essere di legno duro o semiduro ma rivestito con pelle scamosciata molto sottile così da creare uno strato con spessore quasi impercettibile tra il legno e il metallo, mentre per il colpo sarebbe necessario un battente con le stesse caratteristiche lignee del precedente ma rivestito non con feltro poiché assorbirebbe troppo il suono, bensì con pelle morbida e spessa che invece esalterebbe la forza insita nella campana.




435 Hz
ø 11,6 cm - 324 g



404 Hz
ø 13 cm - 396 g



543 Hz
ø 10,5 cm - 304 g



444 Hz
ø 10,5 cm - 234 g



499 Hz
ø 11,8 cm - 376 g



450 Hz
ø 11,6 cm - 302 g



422 Hz
ø 11,6 cm - 300 g



489 Hz
ø 11 cm - 280 g



173 Hz
ø 18 cm - 770 g



246 Hz
ø 17,2 cm - 740 g



157 Hz
 
17,5 cm - 650 g



180 Hz
ø 17 cm - 750 g


JAMBATI

Le Jambati sono le Singing Bowls più grandi e forti che la tradizione ci abbia tramandato. Jam infatti significa gruppo o tribù, a testimoniare che per la loro realizzazione occorreva un gran numero di persone tra forgiatori e battitori. Hanno diametri che vanno da 25 a 40cm con altezze fino a 15cm e peso che supera anche 4000g. In genere hanno labbro rinforzato rivolto all'interno con scanalature impresse sopra, sono inoltre ben visibili all'esterno e spesso anche all'interno i segni lasciati dai martelli. Cerchi concentrici sono presenti all'interno e sotto il bordo esterno. Rappresentano formalmente la “Via del Guerriero”, con riferimento al loro utilizzo in campo esoterico e magico, avendo come intrinseca caratteristica nonché compito, quello non di aggirare gli ostacoli, bensì di abbatterli, per questo vengono anche definite "Campane da Combattimento". Le loro frequenze si situano in terza ottava, intorno a 150Hz ma in quei modelli con spessore delle pareti ridotto e la quasi assenza di labbro, le frequenze possono abbassarsi e interessare la seconda ottava (90Hz). I battenti ideali per il colpo dovrebbero essere realizzati con il manico in legno tenero o semitenero (Abete Rosso, Castagno, Mogano) e il corpo in legno duro o semiduro (Azobè, Rovere, Faggio) rivestito con 2 o 3 strati di feltro o lana cotta. I battenti per la rotazione dovrebbero avere le stesse caratteristiche lignee di quelli per il colpo ma essere rivestiti in pelle morbida e spessa così da evidenziare il groundtone e solo successivamente permettere la comparsa del primo armonico.




154 Hz
ø 26,5 cm - 1834 g



145 Hz
ø 28,3 cm - 1758 g

COBREBATI

Le Cobrebati, chiamate anche Copraybati, Bihar, Lotus, Kobera a seconda del dialetto indiano o nepalese adottato, sono tra le Singing Bowls più leggere, hanno pareti sottili prive di labbro e sono caratterizzate da una sporgenza conica al centro, una sorta di lingam che crea una fossetta ben visibile se si capovolge la ciotola. Hanno forma arrotondata, assenza di decorazioni all'esterno e solo qualche cerchio concentrico all'interno a racchiudere la sporgenza lingam. Sono campane yin, lunari, tenere, il suono generato a rotazione sale molto facilmente dal groundtone al primo e al secondo armonico, hanno mediamente diametri intorno a 20cm, altezze di 10cm e frequenze in seconda e terza ottava. Il colpo dovrebbe essere dato con battenti in legno tenero (Abete Rosso, Pioppo, Liriodendro) rivestiti da uno o due strati di feltro, mentre per la rotazione sarebbe opportuno utilizzare battenti in legno semitenero (Castagno, Noce, Larice) ricoperti da pelle molto morbida per mantenere costante il groundtone e battenti con le stesse caratteristiche lignee ma ricoperti da pelle sottile e liscia per consentire a entrambi gli ipertoni di manifestarsi.




126 Hz
ø 19 cm - 580 g



115 Hz
ø 18 cm - 590 g



138 Hz
ø 19,6 cm - 668 g
      

        ASSAM

Le Assam, chiamate anche Manipuri Bowls, provengono dagli omonimi Stati Indiani situati all'estremo est della catena Himalayana. Tra le varie famiglie di Campane Tibetane (Jambati, Ultabati, Thadobati, Cobrebati, Naga…) loro rappresentano, nella forma e nel suono, l’essenza spirituale e mistica della tradizione buddhista e induista tibetana. Sono ciotole molto rare, soprattutto dopo che il devastante terremoto che ha colpito il Nepal nel 2015, ha distrutto i magazzini che ancora le ospitavano. Le Assam sono le uniche ciotole ad avere le pareti inclinate di 45°, di conseguenza il suono si propaga  seguendo tale direzione e assumendo caratteristiche uniche, non riscontrabili in nessun’altra tipologia. In una metafora che vede l’albero rappresentare le varie famiglie di bowls, loro sono le foglie che svettano verso il cielo e che il vento accarezza piegandone i rami senza mai spezzarli. Hanno diametro intorno ai 15cm con altezza di 5cm, suoni che si posizionano in 3ª e 4ª ottava, non amano particolarmente essere sollecitate a rotazione (solo noi occidentali prediligiamo tale metodo del tutto ricusato dalla tradizione tibetana) bensì a colpo (“Colpire senza Colpire”); volendo le si può associare al 6° e 7° Chakra per la limpidezza del suono (Ajna: terzo occhio - chiara visione) nonché per la loro intrinseca valenza spirituale e mistica (Sahasrara: trascendenza - conoscenza). Particolarmente pregiate e quantomai rare sono le Assam che hanno impressa sul fondo e sul bordo una sequenza formata dal classico simbolo del Tao Tibetano, ovvero un Punto (energia maschile) circondato da un Cerchio (energia femminile). Tali ciotole vengono spesso utilizzate dagli alchimisti/sciamani/maghi per accedere tramite il suono a stati di coscienza che permettono di entrare in territori metareali e contattare energie ed entità incorporee la cui presenza non è percepita dai comuni sensi quali vista, udito, tatto. In tali ambiti tutte le antiche Singing Bowls, a qualsivoglia famiglia appartengano, non fanno altro che rischiarare la Via su cui cammina il Viaggiatore, così ciascuno, volendo, potrà  connettersi alle proprie memorie situate al di là dello spaziotempo grazie al suono scaturito dal tocco, suono costituito da onde di compressione-decompressione, 0 - 1, codice binario, ovvero… informazioni.




188 Hz
ø 15,8 cm - 304 g



200 Hz
ø 16,2 cm - 348 g



209 Hz
ø 15 cm - 322 g



212 Hz
ø 16,5 cm - 446 g



283 Hz
ø 14,2 cm - 316 g



206 Hz
ø 15,7 cm - 358 g



193 Hz
ø 14,6 cm - 256 g



261 Hz
ø 16,2 cm - 376 g



243 Hz
ø 14,5 cm - 276 g



220 Hz
ø 15,5 cm - 298 g


MANI

Le Mani, chiamante anche Buddha Bowls perché il primo bassorilievo raffigurante Buddha Sakyamuni, risalente al periodo Ghandaran, lo vede tenere tra le mani una ciotola con le pareti svasate a cono verso l'interno, contenente l’Amrita, il Nettare dell’Immortalità. Rappresentano formalmente la “Via del Mago”, possedendo intrinsecamente un'energia di tipo esoterico non riscontrabile in nessun’altra tipologia. Se inserite in particolari rituali, seguendo precisi e dettagliati protocolli, possono evocare, risvegliare, richiamare Entità  incorporee, asservendole o stringendo con loro patti di reciproca collaborazione. Hanno fondo piatto, labbro molto pronunciato rivolto all'interno e inciso con cerchi concentrici, pareti molto spesse e scarsamente decorate se non con incisioni a cerchio, e arrivano a pesare fino a 2500g. La dimensione media si aggira intorno a 20cm di diametro e 10cm di altezza, le loro frequenze sono molto elevate e interessano la quarta e quinta ottava. Il suono generato è penetrante, diretto, senza oscillazioni, come una freccia scagliata verso un invisibile bersaglio. Per il colpo si consigliano battenti molto forti costituiti da legni quali Azobè, Ziricote, Ovangkol, ricoperti di robusta pelle, mentre per la rotazione sono ottimi il Faggio e il Rovere, entrambi non rivestiti.




679 Hz
ø 18,5 cm - 1422 g



585 Hz
ø 19 cm - 1468 g



520 Hz
ø 19 cm - 2082 g



574 Hz
ø 19 cm - 1592 g



657 Hz
ø 20 cm - 2318 g

NAGA

Le Naga bowls, chiamate anche Pedestal bowls, Chalice bowls, Stem bowls, sono le uniche ciotole dotate di una base saldata al corpo che permette loro di essere trattenute, ruotate e capovolte senza che il suono ne venga inibito. Ciò permette all’operatore di indirizzare il flusso delle onde sonore verso un particolare obiettivo, rappresentato dalla persona (terapia) o dall’ambiente (pulizia). Hanno pareti molto spesse, frequenze che spaziano dalla terza alla quinta ottava, alcune riportano sulle pareti punzonature raffiguranti fiori, pesci, pavoni o scritte; spesso sono presenti scanalature finemente incise sotto il bordo superiore mentre ciò che le caratterizza è la forma a bulbo/globo del corpo con la circonferenza centrale maggiore di quella del labbro.




567 Hz
ø 11,7 cm - 398 g



  280 Hz
ø 13,5 cm - 522 g



240 Hz
ø 17,2 cm - 992 g



352 Hz
ø 15,6 cm - 634 g


RARE

Le Rare Bowls sono campane che non appartengono a nessuno degli stili riconosciuti: hanno vissuti che si possono intuire solo guardandole senza vederle, ascoltandole senza udirle, sfiorandole senza toccarle. Alcune di loro sono dei veri e propri crogioli alchemici che hanno sentito il fuoco dell’Athanor e assistito a combustioni, metamorfosi e trasmutazioni di sostanze contenute al loro interno. Costoro hanno frequenze assai elevate, situate in quinta ottava, paragonabili a quelle delle Mani Bowls, con cui condividono la permanenza in territori magico-esoterici. Ovviamente se avulse da tali contesti ambiti, non sono che non rimangono che ciotole sonore in lega di Rame e Stagno, null’altro. Tutto ciò che sono in grado di produrre e di manifestare è quindi in pura potenza, il trasformarla in atto è onore e onere del magista ed è funzione del suo grado di consapevolezza.


585 Hz (sold)
ø 11,7 cm - 404 g


"ZEN"

La piccola campana Zen rappresenta il femmineo sacro, la dea creatrice, colei da cui tutto ha avuto origine. Il cuscino su cui è appoggiata è ripieno di trucioli prodotti dalla lavorazione al tornio del legno da cui è stato ricavato il battente, trucioli che rappresentano il superfluo, l’eccedente, il ridondante, ovvero ciò che aveva nascosto la forma primeva e originaria dell’oggetto che, una volta apparso, avrebbe avuto il compito di colpire la campana senza colpirla. Il rivestimento del cuscino  è costituito da ritagli di tessuto utilizzato per confezionare abiti da clownerie. Il battente dovrà quindi essere sollevato dal suo supporto e una volta assunta la sua naturale verticalità, permettere a chi desideri ardentemente risvegliarsi dal sonno dell’illusione, di uscire dalla caverna di Platone guidato dal suono della campana, e ricordare che non è mai esistito alcun cuscino, alcun battente, alcuna campana e nemmeno chi l’avrebbe colpita senza colpirla.





NEW  "ALCHEMICAL"  BOWLS





Ogni singola ciotola è accompagnata da due-tre battenti realizzati artigianalmente, da utilizzarsi nella sollecitazione a colpo e a rotazione.

Le ciotole scelte saranno spedite tramite corriere.


Contattare Carla: carlareserved@gmail.com